Mini Gallery

02
04
Immagine 012

Banners

 

News

DEVOLVI IL TUO 5 PER MILLE
ALLA COOPERATIVA AMICIZIA
SCRIVI LA P.IVA 07071980150

Leggi tutto


DEVOLVI IL TUO 5 PER MILLE
ALLA COOPERATIVA AMICIZIA
SCRIVI LA P.IVA 07071980150

Leggi tutto


DEVOLVI IL TUO 5 PER MILLE
ALLA COOPERATIVA AMICIZIA
SCRIVI LA P.IVA 07071980150

Leggi tutto


DEVOLVI IL TUO 5 PER MILLE
ALLA COOPERATIVA AMICIZIA
SCRIVI LA P.IVA 07071980150

Leggi tutto


DEVOLVI IL TUO 5 PER MILLE
ALLA COOPERATIVA AMICIZIA
SCRIVI LA P.IVA 07071980150

Leggi tutto


DEVOLVI IL TUO 5 PER MILLE
ALLA COOPERATIVA AMICIZIA
SCRIVI LA P.IVA 07071980150

Leggi tutto


DEVOLVI IL TUO 5 PER MILLE
ALLA COOPERATIVA AMICIZIA
SCRIVI LA P.IVA 07071980150

Leggi tutto


DEVOLVI IL TUO 5 PER MILLE
ALLA COOPERATIVA AMICIZIA
SCRIVI LA P.IVA 07071980150

Leggi tutto



image1 image2 image3

Il gruppo Volontari

 

L’ ufficio dei volontari è aperto il Lunedì dalle 14.00 alle 16.00 e il Mercoledì dalle 9.30 alle 11.00

Telefono :  0377 - 430508 interno 4

EMAIL:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Scopi dell'Associazione:

All'art. 4 dello statuto si legge: L'Associazione è apartitica, aconfessionale e non lucrativa ed ha i seguenti scopi:

  • svolgere opera di sensibilizzazione dell'opinione pubblica, impegnandosi ad incidere sui modelli culturali dominanti, che spesso comportano situazioni di emarginazione delle persone disabili;
  • promuovere iniziative che mirano all'inserimento nella società degli handicappati in condizioni di assoluta eguaglianza morale e giuridica, anche in collaborazione con gli Enti Pubblici e/o altre Organizzazioni di volontariato;
  • prestare servizi utili alle persone portatrici di disabilità per il disbrigo di pratiche burocratiche, visite sanitarie, riabilitazione ecc…
  • accudire, sia a domicilio, sia c/o la Amicizia Società Cooperativa Sociale di Solidarietà di Codogno, collaborando con il personale stabile, persone portatrici di disabilità, onde mantenere ed esaltare le loro potenzialità residue, al fine di un loro sempre maggiore inserimento nella vita sociale;
  • promuovere ed attuare la formazione dei volontari per una sempre maggiore "professionalità" e consapevolezza degli stessi, nella loro opera in favore di persone disabili.


Che attività posso scegliere:

Per essere utili sono molte le possibilità di intervento da parte di un Volontario, ne vogliamo elencare alcune:

  • assistenza serale e notturna;
  • aiuto nell'accudimento dell'ospite (igiene personale, vestizione, pasti);
  • partecipazione alle attività ludico ricreative nei servizi residenziali al Sabato o alla Domenica;
  • assistenza ospiti e partecipazione alle attività nei vari Centri Diurni ;
  • aiuto nei servizi di pulizie e cucina;
  • aiuto nei servizi manutentivi e pesanti;
  • ausilio in amministrazione;
  • inserimento in una delle attività varie offerte ai nostri ospiti, quali ad es.: attività espressive e decorazione su ceramica - stoffa - legno ecc, ergoterapia, cultura generale, computer e mantenimento scolastico, attività sportive, riabilitazione motoria e mobilizzazione, attività ludiche e ricreative, teatro, rilassamento e tante tante altre.......


Impegno richiesto

Diritti e doveri del Volontario:

Essendo l'attività del volontario strumentale ed interconnessa ad una più ampia gestione di servizi Socio Sanitari integrati rivolti a persone disabili, è indispensabile che il volontario garantisca una presenza annua minima che comprenda momenti di formazione/verifica ritenuti assolutamente necessari.
Il volontario, nell'ambito della propria attività, deve concordare orari e modalità di presenza su un prospetto periodico, in accordo con il responsabile del servizio ove presta attività di volontariato.
La presenza deve essere garantita e in caso di impossibilità, per gravi motivi, è necessario darne preventiva comunicazione al suddetto responsabile.

Rapporti con la Struttura della Cooperativa Amicizia:

Il ruolo del volontario all'interno del centro non è di sostituzione dell'operatore, ma è di supporto.
Al volontario vengono richieste tutte le competenze naturali necessarie ad una relazione positiva con l'altro: rispetto, attenzione, conoscenza di sé, dei propri limiti e del motivo per cui svolge l'attività di volontariato.