ll Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni“, ha introdotto una serie di importanti modifiche e norme pertinenti al diritto di accesso, tra le quali l’ obbligo, per i siti web istituzionali, di realizzare una sezione “trasparente” nella quale pubblicare quanto stabilito dal decreto

La Amicizia Società Cooperativa Sociale ONLUS

è stata istituita nel 1983 grazie all’interessamento di alcuni volontari e genitori di ragazzi disabili nonché dell’allora parroco di Codogno Mons. Casto Fiorani.

L’iniziativa maturò conseguentemente alla constatazione di un reale bisogno di intervento nel settore dei disabili, a cui gli Enti Pubblici non erano in grado di far fronte pienamente.

Sorta per gestire un Centro Socio Educativo destinato a soggetti disabili gravi, la Cooperativa, che fin da allora potè contare sui locali messi a disposizione dalla Fondazione Lamberti, iniziò la sua attività avvalendosi in un primo tempo esclusivamente di personale volontario.

Nel corso degli anni la struttura si è notevolmente precisata dal punto di vista organizzativo e delle finalità. Relativamente a queste ultime essa si propone di offrire un servizio fondato su precise competenze professionali e su di un marcato spirito di solidarietà.

L’organizzazione interna

Il consiglio di amministrazione
  • Mario Perotti – Presidente
  • Massimo Varischi – Vice Presidente
  • Simona Maserati – Consigliere
  • Siboni Piertro – Consigliere
  • Marco Landi – Consigliere
  • Lorenzo Fugazza – Consigliere
  • Luigi Croce – Consigliere
  • Monica Giorgis – Direttore Coop Amicizia (Segretario verbalizzante)
Collegio Sindacale e Revisori dei conti
  • Maurizio Spelta – Presidente
  • Savino Loardi
  • Antonio Spelta

Estratto dallo Statuto

Art. 30 (consiglio di amministrazione)

La società è amministrata da un consiglio di amministrazione composto da sette membri, eletti dall’assemblea nel seguente modo: tre membri su designazione della categoria dei soci lavoratori due membri su designazione della categoria dei soci fruitori un membro su designazione della categoria dei soci volontari un membro, non socio, eletto dall’assemblea con le modalità previste dall’apposito regolamento, approvato dall’assemblea dei soci.

Codice Etico

Il Codice Etico è l’altra faccia del Bilancio Sociale. Infatti dalla missione aziendale si possono diramare due attività concomitanti, una più generale rivolta al controllo delle politiche d’impresa (il Bilancio Sociale), l’altra ai comportamenti individuali (il Codice Etico).

Può definirsi come la “Carta Costituzionale” dell’impresa, una carta dei diritti e doveri morali che definisce la responsabilità etico-sociale di ogni partecipante all’organizzazione imprenditoriale.

E’ un mezzo efficace a disposizione dell’ impresa per prevenire comportamenti irresponsabili o illeciti da parte di chi opera in nome e per conto dell’azienda, perché introduce una definizione chiara ed esplicita delle responsabilità etiche e sociali dei propri dirigenti, quadri, dipendenti e spesso anche fornitori verso i diversi gruppi di stakeholder.

Esso è il principale strumento di implementazione dell’etica all’interno dell’azienda.

Consulta il nostro CODICE ETICO.

Consulta il nostro BILANCIO SOCIALE 2017.

Privacy

La Cooperativa Amicizia opera nel pieno rispetto della normativa europea in materia di protezione dei dati personali (Reg.EU 2016/679)

per contattare il Data Protection Officer DPO scrivere a: dpo@cooperativa-amicizia.it

 

Modello di organizzazione e gestione

Il modello di organizzazione e gestione (o “modello ex d.lgs. n. 231/2001), ai sensi della legge italiana, indica il modello organizzativo adottato dalla Cooperativa Amicizia volto a prevenire la responsabilità penale degli enti.

La società ha individuato un soggetto monocratico ed indipendente di controllo e verifica (l’organismo di vigilanza) che vigila sul funzionamento e sull’osservanza del modello

Consulta il nostro MODELLO 231.